Bambino autistico non vuole tagliarsi i capelli ma....

commenti alle notizie apparse sulle riviste di settore e non

Moderatore: opux

Avatar utente
opux
Messaggi: 1731
Iscritto il: 24/11/2009, 10:50

Bambino autistico non vuole tagliarsi i capelli ma....

Messaggioda opux » 26/10/2017, 9:26

bimbo.jpg
Bambino autistico non vuole tagliarsi i capelli, un parrucchiere lo convince con amore!
Wyatt è un bambino autistico di 6 anni che non vuole tagliarsi i capelli. Sia ipo che ipersensibile, a volte non sente dolore e altre volte diventa insopportabile, anche se qualcuno gli tocca i capelli. Tuttavia, lo hanno convinto ad andare dal parrucchiere. Fauve Lafrenière, la mamma, ne ha scelto uno di Rouyn-Noranda, piccola città canadese. Ad accoglierlo Franz Jacobs, che ha trovato un punto di contatto, riuscendo a tagliarli con la sua approvazione i capelli.All’inizio sembrava non ci fossero chance. Wyatt ha iniziato a girare sulla sedia, distendosi poi sul pavimento. Come racconta la madre alla CBC, le visite in molti altri negozi erano finite in modo disastroso. Franz ha trovato però la chiave per metterlo a suo agio, dimostrando una mente aperta e tanto amore. Senza lasciare il tempo a Fauvre di dire qualcosa, si è disteso sul pavimento accanto al bambino e ha continuato a tagliargli i capelli. “Mi sono sentita un po’ riavere. Di solito i parrucchieri vanno generalmente nel panico quando arriva Wyatt, per questo è stato davvero fantastico incontrare Franz”, ha detto la madre di Wyatt alla CBC. Portata la storia in tv, Franz ha ottenuto un sensibile aumento delle prenotazioni.“Il mio negozio si trova in una piccola città mineraria chiamata Rouyn-Noranda nel nord del Canada – racconta Franz in un post su Facebook -. L’ho aperto non perché non ci fossero altri parrucchieri, solo che quelli sono completamente diversi. Wyatt è arrivato qui con la madre nella prima settimana di apertura. È stato il mio primo bambino con esigenze particolari e ho capito come lavorare con lui mettendomi al suo pari. Momenti come questi significano incredibilmente molto per me. Sono molto orgoglioso di poter fare il parrucchiere qui e la mia società sostiene molto la mia attività”.
The Opux