crisi nera

problematiche di gestione, aspetti elgali e giuridici della nostra professione

Moderatore: opux

simona76
Messaggi: 4
Iscritto il: 09/03/2013, 21:14

crisi nera

Messaggioda simona76 » 16/04/2013, 18:23

ciao ragazzi,volevo chiedervi se anche a voi il lavoro è diminuito notevolmente.Help me :( ...come si fa ad essere in regola con studi di settore?i clienti vecchi muoiono e i giovani sono senza soldi e cambiano frequentemente parrucchieri.

Domenico
Messaggi: 56
Iscritto il: 26/09/2010, 13:59

Re: crisi nera

Messaggioda Domenico » 20/04/2013, 22:01

mi sembra che in poche parole hai analizzato perfattemente la situazione. il problema dei saloni e' proprio un po' il ricambio dei clienti. Se le statistiche non sbagliano dicono che la media sia per un cliente nuovo 3/4 persi. Si parla tanto di unione e collaborazione ma l'impressione e' che ognuno (forse anche giustamente) pensi a salvarsi il proprio culo. Abusivismo, crisi generale ( gente che spende di meno), scuole che sfornano ragazzini che poi lavorano a casa, maggiore concorrenza (liberalizzazione), tasse alle stelle etc.. io mi chiedo semplicemente.....quale futuro per il nostro lavoro?

Fede
Messaggi: 29
Iscritto il: 17/12/2009, 13:22

Re: crisi nera

Messaggioda Fede » 23/04/2013, 11:21

Comiciano a vedersi dei posti che affittano la poltrona per parrucchieri. Certo bisogna vedere la tipologia del salone, però potrebbe essere una possibilità per incrementare il giro di affari per saloni, oltreutto a costo zero. Certo bisognerenne poi trovare un modo per pubblicizzare la cosa

Fede
Messaggi: 29
Iscritto il: 17/12/2009, 13:22

Re: crisi nera

Messaggioda Fede » 23/04/2013, 11:33

qui un documento che ho trovato in rete sull'affitto della poltrona per parrucchieri
Allegati
affitto della poltrona.pdf
(39.5 KiB) Scaricato 112 volte

jessyonline
Messaggi: 15
Iscritto il: 16/04/2013, 14:07

Re: crisi nera

Messaggioda jessyonline » 23/04/2013, 13:54

Io credo che specialmente in un periodo di crisi come questo dove i vecchi muoiono e i giovani cambiano frequentemente, il miglior modo di limitarne i danni e fidelizzare il cliente..... Qualità , qualità e qualità.... Quanti parrucchieri si aggiornano frequentemente? Quanti di essi fanno vivere la "cultura capelli a una donna" la donna (cliente) va corteggiata anche in questo senso..... Sono nel settore da molti anni e crisi a parte (che cmq purtroppo è un dato di fatto) un dato certo è che se sei preparato e no statico, se ti rivoluzioni, se riesci a donare minuti di relax e gioia a un cliente, lo stesso ritorna... è anche un fatto psicologico..... che ne pensate?
La formazione non è importante secondo voi?

Domenico
Messaggi: 56
Iscritto il: 26/09/2010, 13:59

Re: crisi nera

Messaggioda Domenico » 26/04/2013, 22:16

jessyonline ha scritto:Io credo che specialmente in un periodo di crisi come questo dove i vecchi muoiono e i giovani cambiano frequentemente, il miglior modo di limitarne i danni e fidelizzare il cliente..... Qualità , qualità e qualità.... Quanti parrucchieri si aggiornano frequentemente? Quanti di essi fanno vivere la "cultura capelli a una donna" la donna (cliente) va corteggiata anche in questo senso..... Sono nel settore da molti anni e crisi a parte (che cmq purtroppo è un dato di fatto) un dato certo è che se sei preparato e no statico, se ti rivoluzioni, se riesci a donare minuti di relax e gioia a un cliente, lo stesso ritorna... è anche un fatto psicologico..... che ne pensate?
La formazione non è importante secondo voi?



La qualita' del servizio e la formazione( dipende che tipo di formazione) sono fondamentali mas enon ci sono piu' i dindarini si che so guai :shock: