La tinta per i capelli fa male e può provocare il cancro?!

utilizzo, problematiche, test

Moderatore: opux

Avatar utente
opux
Messaggi: 1731
Iscritto il: 24/11/2009, 10:50

La tinta per i capelli fa male e può provocare il cancro?!

Messaggioda opux » 24/10/2017, 11:51

tinta.jpg
Cari Parrucchierandi,
circola in rete questa notizia e, per dovere di cronaca, la ripostiamo come l'abbiamo trovata su oksalute.it.
Chiediamo l'aiuto di tutti per fare chiarezza e eliminare qualsiasi dubbio al fine di smettere con questi allarmismi che noi crediamo ingiustificati....ma siamo pronti ad essere corretti da prove concrete e scientifiche!
Ecco la notizia:

«La tinta per i capelli fa male e può provocare il cancro».
È questo l’incipit di diversi articoli online pubblicati in questi giorni. Allarmismo o verità? La notizia, parafrasata smussando eccessivamente gli angoli della pubblicazione originale (un articolo del Daily Mail), non è del tutto esatta e, soprattutto, non è supportata da studi scientifici che, in tema di salute, sono a dir poco essenziali.
La posizione del professore inglese
Cosa dice esattamente il professor Kefah Mokbel, senologo del Princess Grace Hospital di Londra, citato come autore della notizia che ha messo in allarme molte donne? Il suo consiglio è quello di non tingere i capelli più di sei volte l’anno e di utilizzare prevalentemente ingredienti naturali, come ad esempio l’henné. A quanto pare, infatti, il professore averebbe scoperto che le donne che colorano i capelli più di sei volte all’anno hanno il 14% di rischio in più di sviluppare un cancro al seno.
Non ci sono studi scientifci
Tuttavia, come lui stesso dichiara, «sono necessari ulteriori studi per confermare questi risultati». E, come spiega Sanna Heikkinen, del Finnish Cancer Registry, per ora «è stata solo osservata un’associazione statistica tra l’utilizzo della tinta per capelli e il rischio di cancro al seno, ma non è possibile confermare una reale connessione tra i due eventi. L’associazione osservata, potrebbe essere dovuta, ad esempio, al fatto che le donne che sono solite fare tante tinte per capelli in un anno usano anche altri cosmetici rispetto alle donne che non hanno l’abitudine di tingersi». Potrebbero essere quindi altre abitudini e stili di vita, che accomunano queste donne, a rappresentare il fattore di rischio per il cancro al seno, e non la tinta per capelli.
Non allarmiamoci
Insomma, ad oggi studi scientifici che documentino la connessione di causa-effetto tra tinta e tumore al seno non esistono. Quella condotta dagli esperti inglese è un’osservazione statistica, che crea allarmismo, ma va considerata con il dovuto peso.
La prevenzione
Come ricorda anche il professor Mokbel nell’articolo, fondamentale è la prevenzione. Non solo evitando i fattori di rischio (vita sedentaria, alimentazione scorretta, fumo, alcolici) ma facendo anche i dovuti screening per la diagnosi preventiva: scopri quali sono quelli da fare tra i 30 e i 40 anni, tra i 40 e i 50 anni e quelli dopo i 50 anni.
The Opux

Sara Bono
Messaggi: 11
Iscritto il: 26/01/2018, 13:28

Re: La tinta per i capelli fa male e può provocare il cancro

Messaggioda Sara Bono » 13/03/2018, 10:27

Se ne dicono davvero 1000 online! Se volete evitare le tinte con ammoniaca provate quelle naturali o l'hennè!

danielpaul
Messaggi: 1
Iscritto il: 02/04/2018, 7:32
Contatta:

Re: La tinta per i capelli fa male e può provocare il cancro

Messaggioda danielpaul » 02/04/2018, 7:37

Hair Dyes. Many American women, as well as a small but increasing number of men, use hair dyes. You may have heard rumors about a link between using hair dye and getting cancer. Many studies have looked at hair dyes as a possible risk factor for various types of cancer.
Now Cric booth Just Starting PSL Live Streaming free and Update about All Matches

Avatar utente
Ilmancino
Messaggi: 130
Iscritto il: 11/12/2011, 1:10
Località: Milano

Re: La tinta per i capelli fa male e può provocare il cancro

Messaggioda Ilmancino » 10/04/2018, 15:49

Solito allarmismo.
Forse, dato il tono dell'articolo (non vi sono prove, non si conosce il comportamento dei soggetti considerati, ma non monitorati) c'è un aumento dei fattori di rischio.
Cosa significa?
Significa che, se in condizioni normali l'incidenza di un carcinoma al seno fosse del 10%, l'aumento del 14% di quel 10% comporterebbe un rischio totale dell'11,4%.
Ma si parla di fattori di rischio.
Non di relazioni dirette causa/effetto.
A oggi, a parte alcune situazioni particolari (ad esempio l'esposizione intensa e/o prolungata a radiazioni), non esiste una causa certa per i tumori.
Nemmeno il fumo, che un forte fattore di rischio, ma non una certezza di sviluppare una neoplasia.

Nel nostro caso, non c'è un campione specifico monitorato, non c'è un gruppo di controllo, non c'è un minimo controllo delle abitudini dei soggetti considerati.

Il titolo "la tinta fa male e può provocare il cancro al seno" è una cazzata pazzesca.
Fa male? Cosa farebbe, a parte le possibili (ma rare) allergie?