Beauty Report 2016!

Associazione senza scopo di lucro per lo sviluppo, la crescita e la qualificazione delle imprese di acconciatura e delle industrie che operano nel settore

Moderatore: opux

Avatar utente
opux
Messaggi: 1731
Iscritto il: 24/11/2009, 10:50

Beauty Report 2016!

Messaggioda opux » 29/06/2016, 11:38

logo_cosmetica.jpg
Milano, 29 giugno 2016 – Dati economici che confermano la tenuta positiva del settore cosmetico, una riflessione sull’evoluzione del comparto e delle figure professionali a esso legate e un confronto con opinion leader del mondo dell’informazione: sono questi gli ingredienti che hanno caratterizzato l’Assemblea pubblica di Cosmetica Italia, tenutasi ieri presso l’Unicredit Pavilion.
«La cosmetica cambia e con lei cambiano i mestieri e le professioni che la caratterizzano. Le aziende di tutta la filiera, guidate da imprenditori lungimiranti, che non hanno mai interrotto gli investimenti in ricerca e innovazione, si impegnano nello studio continuo di strumenti e comportamenti verso nuove soluzioni e prodotti per soddisfare le richieste di un consumatore sempre più esigente e informato – ha commentato il presidente di Cosmetica Italia, Fabio Rossello – Anche il mondo dei media è chiamato a seguire e interpretare queste dinamiche: abbiamo quindi deciso di approfondire il tema proprio con alcuni professionisti di questo campo all’interno del dibattito Il rapporto tra informazione e impresa: linguaggi, strumenti e mestieri per raccontare il mondo che cambia» .
Il talk show, moderato dall’editorialista de La Stampa Walter Passerini, ha coinvolto, accanto al presidente Rossello, alcuni volti del giornalismo nazionale: Cesara Buonamici, vicedirettore del TG5, Laura Laurenzi, titolare della rubrica Che bellezza su Il venerdì di Repubblica e Roberto Pippan, caporedattore del Giornale Radio Rai, redazione economica. Il confronto è stato inoltre arricchito dai contributi video della blogger Clio Make-up e dello scrittore Roberto Cotroneo.
L’Assemblea pubblica è stata occasione per presentare la settima edizione del Beauty Report. Lo studio curato da Ermeneia, a cui per il secondo anno consecutivo si abbina la 48esima analisi statistica coordinata dal Centro Studi di Cosmetica Italia, ha confermato per il 2015 la tenuta del settore cosmetico italiano che finalmente torna al segno positivo (+1,4%) nel mercato interno e, pur in una fase di lenta uscita dalla crisi, ha potuto contare sulla crescita del fatturato con oltre 10 miliardi di euro.
Fondamentale il ruolo dei mercati esteri che hanno fatto registrare un aumento di oltre 14 punti percentuali per le esportazioni (pari a 3,8 miliardi di euro), generando così un saldo commerciale attivo di 2 miliardi di euro.
La sezione monografica del Beauty Report 2016 è stata inoltre dedicata ai nuovi mestieri della cosmetica, una risposta innovativa rispetto ai comportamenti dei consumatori che si intrecciano sempre più coi processi di comunicazione indotti dal mondo digitale.
«Innovazioni di prodotto e di canale, evoluzioni tecnologiche e nuovi media, regolamentazioni e soprattutto i cambiamenti dei consumatori trainano le naturali trasformazioni del settore e della sua “popolazione” che con 35mila addetti diretti raggiunge i 200mila occupati considerando l’indotto – ha commentato Nadio Delai, presidente Ermeneia - L’orientamento espresso dal panel di imprenditori intervistati ha collocato ai primi tre posti dei “nuovi mestieri” della cosmetica il profilo del social media manager, dell’esperto di vendite online e del digital PR: un’ulteriore conferma dell’impatto rilevante di internet e delle relative applicazioni sul piano della comunicazione».



Cosmetica Italia è l’associazione nazionale delle imprese cosmetiche, aderente a Confindustria, che riunisce circa 500 aziende rappresentative del 95% del mercato cosmetico italiano. In termini di fatturato, il comparto nel 2015 ha superato i 10 miliardi di euro.
Con l’obiettivo di accompagnare un consumatore sempre più evoluto e attento alla ricerca di cosmetici caratterizzati da alta affidabilità e funzionalità tecnica, accanto al sito istituzionale, il portale http://www.abc-cosmetici.it offre dettagliate informazioni per una migliore conoscenza dei prodotti cosmetici e dei loro ingredienti.
Cosmetica Italia pensa anche al sociale nel patrocinare dal 2006 l’associazione La forza e il sorriso – L.G.F.B. Italia Onlus, impegnata nella realizzazione di laboratori di bellezza gratuiti a favore di donne in trattamento oncologico sull’esempio del progetto internazionale Look Good…Feel Better. Al momento sono 50 le strutture del territorio nazionale (aziende ospedaliere e onlus) che ospitano l’iniziativa: finora LFIS ha realizzato più di 2.200 incontri coinvolgendo circa 10.000 partecipanti.
The Opux